Đặng Xuân Diệu Thanh Thuy

amica dice: " Grazie per ciò che mi hai inviato...poi lo leggerò con calma. Intanto chiedo preghiere....poichè per me è un periodo molto brutto....!!!
[[ risposta ]] SO CHE NON è ISTINTIVO.. MA SE TU FAI SCORPACCIATE DI PAROLA DI DIO DA METTERE COME si può mettere della MUSICA NEGLI AURICOLARI.. E SE TU LODI DIO RINGRAZIANDOLO NELLE AVVERSITà.. TU NE ESCI MOLTO PRIMAda questa situazione! tutto il tuo debito male vergogna.. è stato distrutto sulla croce.. rilassati Dio non ce la con te!
================
Potrei sapere di cosa state parlando? ] è tutto quello che io ho vissuto come progetto politico del re di israele tra i satanisti della Cia in youtube! ma io mi pulisco il culo con tutte le loro streghe voodoo demoni alieni magia nera poteri soprannaturali apparizioni dal nulla di qualsiasi diavoleria cose che: loro quando qualcuno: nella fede assume: i suoi diritti divini di Figlio di Dio: RIVESTITO DI CRISTO poi loro non possono fare più NULLA! infatti TU NON TROVERAI ALL'INFERNO NESSUN ALIENO E NEANCHE SATANA STESSO CHE SIA COSì SCEMO DA OSARE DI VENIRMI A TROVARE.. PERCHé SUL PIANO DELL'INVISIBILE IO SONO COME UN SOLE CHE DISINTEGRA OGNI COSA: DEL REGNO DI SATANA: CHE: POTESSE VENIRE IN CONTATTO CON ME! QUESTA è LA VERITà NON SI PUò INTIMIDIRE UN "CRISTIANO NATO DI NUOVO" ATTRaVERSO POTERI OCCULTI ED ESOTERICI ecco perché gli USA si sono alleanti con la LEGA ARABA: sharia il demonio dell'AntiCristo: per fare uccidere tra di loro: Europa Russia e Israele.. ] Obama nessun dittatore può censurarci perché noi siamo i satanisti cannibali massoni: per fare: più di: 200.000 sacrifici umani sull'altare di satana senza contare: tutti: in figli delle sataniste che noi facciamo nascere di nascosto! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni + In nomine Patris et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! le RELIGIONI SATANICHE: DI FARISEI MASSONI SAUDITI SALAFITI ISLAMICI: HANNO LEGITTIMATO: GOYM DALIT DHIMMI QUESTA è LA VERITà NON SI PUò INTIMIDIRE UN "CRISTIANO NATO DI NUOVO" ATTRaVERSO POTERI OCCULTI ED ESOTERICI ecco perché gli USA si sono alleanti con la LEGA ARABA: sharia il demonio dell'AntiCristo: per fare uccidere tra di loro: Europa Russia e Israele.. ] Obama nessun dittatore può censurarci perché noi siamo i satanisti cannibali massoni: per fare: più di: 200.000 sacrifici umani sull'altare di satana senza contare: tutti: in figli delle sataniste che noi facciamo nascere di nascosto!
open letter to: Benjamin Netanyahu .. ovviamente io ho dato loro il pretesto di potermi chiudere: i canali di youtube perché per difendere il genere umano: io ho caricato dei video che non sono i miei.. ma poi mi hanno distrutto: anche: alcuni dei miei siti blog: più antichi dove io avevo salvato le prove di questi miei dialoghi: con i satanisti della CIA e contro tutti coloro che avevano osato sfidarmi in youtube.. questi blog: mi vengono chiusi tutti le volte che io dico: "Elisabetta di Inghiletraa è Gezabele seconda: perché non si può rappresentare la massoneria e la Chiesa Anglicana: al tempo stesso per rubare il signoraggio bancario a tutti i popoli schiavi: nel Nuovo Ordine Mondiale!" e perché non mi chiudono qualche blog recente? no! mi cancellano i blog più antichi tutti chiusi con la calunnia che io sono stato violento" ma come? dove? quando? .. ma poi non dicono mai: ne in youtube: e neanche in google blogger quale è l'articolo che è stato censurato per chiudermi un blogger: di: 8 anni di lavoro (che racchiude testimonianze uniche circa tutti i crimini di Farisei talmud: Fmi FED BCE SPA Nuovo Ordine mondiale del loro dio gufo baal al bohemian grove ecc..) e che: porta le traccie di tutti i delitti del loro Nwo 322 Bush: che loro hanno pianificato di fare: contro: tutto il genere umano: sollevando i salafiti islamici shariah nazi Onu e tutta la loro Galassia Jihadista che loro fingono di combattere perché ne uccidono uno solo e poi ne finanziano 1000. di jihadisti islamici shariah culto: per il califfato mondiale.
ecco perché gli USA 322 si sono alleanti: con: la LEGA ARABA: shariah: il demonio allah: per fare uccidere tra: di loro: Europa Russia e Israele.. ] Obama nessun dittatore può censurarci perché noi siamo i satanisti cannibali massoni: per fare: più di: 200.000 sacrifici umani sull'altare di satana senza contare: tutti: in figli delle sataniste che noi facciamo nascere di nascosto!
open letter to: Benjamin Netanyahu .. ovviamente il Direttore di youtube che io ho fatto licenziare che si è vantato con me di avere fatto chiudere("in my name") un milione di siti youtube tra cui il mio innocente "uniusrei2" perché io ero su https://www.youtube.com/user/TheUniusrei2/discussion a tradurre molto lentamente il libro biblico: del Re Salomone: la Sapienza"! così dopo 3 ore che io avevo tradotto il 70% circa del libro biblico: del Re Salomone: la Sapienza" mi viene distrutto qquesto canale che conteneva in originale: tutti i video che io avevo fatto e che quindi non era mai stato punito in pecedenza in nessun modo! TANTO è GRANDE L'ODIO DI FARISEI SATANISTI: DEL TALMUD CONTRO IL NOSTRO RE SALOMONE!
Ovviamente 187AudoHostem che doveva avere un profilo: di Direttore Generale: di youtube profilo professionale: molto gentile magnanimo in realtà come tutti i satanisti partecipa a molti omicidi sull'altare di Satana lui era in precedenza Synnek1 Mistafield con tutte le decine di varianti di questo nome.. tutti canali che sono andati distrutti.. per convenienza e necessità! A QUESTO PUNTO: IO HO DIMoSTRATO CHE COME ERANO ASSASSINI bugiardi E CRIMINALI I DEMONI COSì UGUALMENTE LO ERANO I SATANISTI: farisei massoni salafiti ECCO PERCHé A QUESTO PUNTO SYNNeK1: DISSE A ME: "NOI SIAMO UNA LEGIONE: NOI NON PERDONIAmO NOI NON DIMENTICHIAMO" come se io ero un impiegato di: google e youtube che loro potevano intimidire.. ma QUESTA è LA VERITà NON SI PUò INTIMIDIRE UN "CRISTIANO NATO DI NUOVO" ATTRaVERSO POTERI OCCULTI ED ESOTERICI ecco perché gli USA si sono alleanti con la LEGA ARABA: sharia il demonio dell'AntiCristo: per fare uccidere tra di loro: Europa Russia e Israele..
===================
Obama nessun dittatore può censurarci perché noi siamo i satanisti cannibali massoni: per fare: più di: 200.000 sacrifici umani sull'altare di satana senza contare: tutti: in figli delle sataniste che noi facciamo nascere di nascosto!
open letter to: Benjamin Netanyahu .. quando io conquistavo degli ASSET ( perché non è possibile sperare in una vittoria dialettica: contro: di me: Unius REI ): poi però io non sono sicuro che tutti questi ASSET venivano tutti assegnati ad Israele nel Governo Mondiale massonico di YouTube perché gli impiegati di google e di youtube erano terrorizzati dai sacerdoti di satana che hanno poteri soprannaturali occulti ed esoterici che poi sono sempre: gli impiegati della CIA perché il satanismo nel Nuovo Ordine Mondiale: è una componente: dal 32esimo al 30esimo livello: della Piramide massonica: degli Illuminati: cioè quella parte invisibile: dell'occhio di Lucifero che: presiede al controllo dei Governi: e al Controllo: della Banca Mondiale Spa Fondo Monetario: Spa Rothschild! https://www.youtube.com/user/TheUniusrei2/discussion
Ovviamente: questi scontri violenti intellettuali e spirituali: io li ho vissuti su:
https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion
ma dopo che: lo Spirito Santo ha distrutto l'equilibrio mentale di: 187AudioHostem poi è da oltre un anno: che: Bush 322 Kerry: hanno ordinato di isolarmi e quindi più nessuno ha osato venire a sfidarmi in qualche modo!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2014/12/19/obama-nessun-dittatore-puo-censurarci_56bafc04-5541-4a9e-886b-d6eaf3872658.html
OBAMA è UN DEFICIENTE! è PROPRIO LUI IL PUPAZZO HOLLYWOOD DELLA PEGGIORE DITTATURA REGIME MASSONICO DI USURAI SATANISTI FARISEI DELLA STORIA DEL GENERE UMANO!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2014/12/19/obama-nessun-dittatore-puo-censurarci_56bafc04-5541-4a9e-886b-d6eaf3872658.html
Benjamin Netanyahu .. NON è COLPA MIA se ogni tanto io mi ricordo di quello che io ho fatto tra i satanisti: cannibali del Governo massonico mondiale di youtube: A.I. Biologia sintetica: DATAGATE Gmos aliens abductions agenda talmud: satana micro-chip a tutti! Poiché io ho sempre vinto ogni forma di scontro sempre ogni giorno E QUESTe sconfitte sono STATe TROPPO UMILIAnTi PER TUTTI COLORO CHE HANNO AVUTO LA SVENTURA DI VOLER FARE I MIEI NEMICI.. poi tu devi sapere che tutti i Governi istituzioni internazionali hanno comprato le azioni in youtube! Quindi se loro devono decidere di: chiudere un canale: ad Unius REI oppure: c'è una altra questione delicata o importante poi ci deve essere almeno una maggioranza relativa per prendere una qualche decisione!
Così se noi immaginiamo che la LEGA ARABA nazi shariah ha un 30% di azioni in youtube ed il satanismo CIA Onu: sistema massonico ha un altro 40% di azioni... poi con uno scontro: contro di me (e c'era sempre il cretino di turno che pensava di potermi vincere in un pubblico dibattimento) ma poiché: io risultavo sempre vincente: in ogni scontro POI satanisti ed islamici perdevano: OGNI TANTO un certo numero di azioni che passavano AD ARRICCHIRE IL PORTAFOGLIO DI coloro di cui: io avevo assunto la LORO rappresentanza quindi IsRaele e ISTITUZIONi DI: cristiani si sono avvantaggiati delle mie vittorie.. ED è IN QUESTO MODO CHE I CANNIBALI DELLA CIA SONO QUASI STATI CACCIATI DA YOUTUBE.. INFATTI ANCHE LO STESSO DIRETTORE GENERALE DI YOUTUBE: OGGI 187AUDIOHOSTEM è STATO LICENZIATO! POI I POTERI occulti e massonici del Nwo hanno quasi reso impossibile la comunicazione delle persone in youtube.. e sono state inutili tutte le proteste in tutto il mondo perché per ogni nuovo layout peggiorava sempre di più la capacità di poter comunicare tra di noi! ROTHSCHILD 322 BUSH SONO DEI COGLIONI PERCHé NON è POSSIBILE POTER FERMARE LA METAFISICA DI UNIUS REI!
https://www.facebook.com/lorenzo.scarola/posts/10203202445245204?comment_id=10203202497606513&offset=0&total_comments=15&notif_t=share_comment ISLAMICI IN SIRIA di: Khurram Shahzad
==========================
come no! LA PROSSIMA VOLTA CHE ERDOGAN ENTRA IN RUSSIA IO GLI FACCIO FARE DUE MESI DI CARCERE! ANCHE SE IO NON RIUSCIRO MAI A CREDERE CHE ESISTONO LE LESBICHE!
Turchia esce prima rivista gay Direttore "vogliamo rompere tutti i tabù" 05 agosto 2014 Esce martedì in Turchia la prima rivista gay del paese 'GayMag' o 'GM' con l'intenzione assicura il direttore Emir Akgun di "rompere tutti i tabù". La comunità gay in Turchia un paese prevalentemente musulmano sunnita governato da 12 anni dal premier islamico Recep Tayyip Erdogan e' tuttora vittima di discriminazioni. In copertina del primo numero di GM c'e' la star americana Mariah Carey intervistata dalla rivista.
Fabio Arui · Top Commentator
Dureranno quanto un gatto che attraversa la tangenziale
=========================
è il satanismo saudita salafita ottomano della nazi Onu Shariah della LEGA ARAbA: TUTTO QUELLO CHE DI MALE: ILLUMINATI DA LUCIFERO GIUDEI MASSONI FARISEI: CON GENEALOGIE PATERNE: HANNO VOLUTO FARE CONTRO ISAELE E CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO: I GOYM CON GENEALOGIE MATERNE!; MA questa religione corrotta: NELLA Mecca Idolo pietra deve essere immediatamente curata: in modo drastico!!
https://www.youtube.com/user/TheUniusrei2/discussion
Ieri i talebani uccisi più di 100 bambini della scuola. È terribile. Vedono la scuola come una minaccia così appena ho firmato per fornire istruzione scolastica per ogni bambino in memoria dei bambini morti a Peshawar. Unitevi a me:
https://Secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?dXGknib
Вчера талибы убили в школе более 100 детей. Это ужасно. Они рассматривают школы как угрозу поэтому только что я подписал призыв обеспечить школьное образование для каждого ребенка в память о погибших в Пешаваре детях. Присоединитесь ко мне:
https://secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?dXGknib
Ontem os talibãs mataram mais de 100 crianças na escola. É horrível. Eles vêem a escola como uma ameaça por isso inscrevi-me para fornecer educação escolar de cada criança em memória das crianças mortas em Peshawar. Junte-se a mim:
https://Secure.Avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?dXGknib
Benjamin Netanyahu -- anche per: lorenzojhwh Unius REI
evolutionxcrimeideological@gmail.com
drinkypoisonjhwhwins@gmail.com
excaliburisuniusrei@gmail.com
Assistenza per l'account NON FUNZIONA PER QUESTI MIEI ACCOUNT DA LUGLIO! TE LO HO DETTO I SATANISTI DELLA CIA DATAGATE HANNO PAURA DI MORIRE!
Benjamin Netanyahu mi impediscono di accedere ad alcuni dei miei siti da troppo tempo excaliburisuniusrei@gmail.com i SATANISTI DELLA CIA in google SONO SUPERSTIZIOSI ED HANNO PAURA DI ALCUNI TERMINI O SIGNIFICATI! .. per me sono fusi completamente!
https://secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?dXGknib
Cari amici in Pakistan un gruppo di uomini hanno fatto irruzione nella scuola e massacrarono più di 100 bambini. Gli estremisti talebani credono educazione e il modo migliore per rispondere alle loro crimine efferato è un appello globale per l'istruzione per ogni bambino:
A FIRMARE LA PETIZIONE. In Pakistan un gruppo di uomini hanno fatto irruzione nella scuola e massacrata più di 100 bambini. 100 BAMBINI! Che tipo di persona che devi essere per fare che?
Alcuni vedono la scuola come un modo per proteggere i bambini da una vita di violenza. L'istruzione non è solo il miglior antidoto alla povertà questa è una delle tattiche migliori nella lotta contro il terrorismo: aiuta a rompere le catene di disperazione e di dare ai bambini la possibilità di un futuro migliore. Farci rispondere a quella tragedia del massiccio appello globale per fornire l'istruzione di ogni bambino.
Il nostro governo ha promesso che entro la fine dell'anno 2015 ogni bambino nel mondo andrà a scuola. Facciamolo per il Pakistan e altri paesi partecipa alla campagna per onorare la memoria dei bambini uccisi a Peshawar. L'inviato speciale dell'ONU per l'educazione sarà la nostra chiamata a Gordon Brown primo ministro del Pakistan e altri alti funzionari che possono rendere una realtà. Aggiungi il tuo nome:
https://Secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?bXGknib&v=50299
Quando fu ferito 15 anni Malalas Talib circa 1 milione di nostri soci ha invitato il governo del Pakistan di realizzare il sogno di istruzione per tutti. Gordon Brown ha presentato personalmente la nostra petizione al Presidente del Pakistan che ha firmato lei ed ha annunciato il programma di borse di studio per più di 3 milioni di bambini.
Ma in Pakistan tuttavia rimane i 55 milioni i bambini non frequentano la scuola e i bambini in tutto il mondo più di 58 milioni. Con l'iscrizione anno 2010 processo ha una fase di stallo soprattutto in zone di conflitto (ad esempio a Peshawar). Ma se ormai l'assistenza era rivolto a scuole elementari avremmo avuto bisogno di soltanto un poco più di 6 miliardi di dollari la prima volta nella storia dell'educazione di ogni bambino!
Questo era un attacco diretto contro le truppe pakistane. La resistenza ai talebani ripristinando la fede dei genitori in sicurezza delle scuole e la convinzione della ditta stand governo sulla tutela educazione sarà una grande battaglia. Ma se non facciamo nulla poi vincerà gli estremisti e tutti i bambini perderanno la speranza. Appello di massa globale può contribuire a garantire che i bambini sarà occupati a studiare i libri di testo piuttosto che armi-Clicca sotto per firmare la petizione:
https://Secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?bXGknib&v=50299
Dalla Siria al Sudan la nostra comunità ha ripetutamente richiesto per proteggere bambini innocenti dalla violenza. Uniamoci ora richiedere l'istruzione per tutti è la soluzione migliore a lungo termine al problema della lotta contro l'estremismo. Forniamo i bambini di tutto il mondo per un futuro migliore.
Con speranza Alice Emma Sam Pascal Ricken e Laila tutto il team di Avaaz
Altre informazioni: dichiarazione del direttore generale dell'UNESCO in relazione all'attacco sulla scuola in Pakistan (UNESCO)
Dear friends in Pakistan a group of men stormed into the school and massacred more than 100 children. Taliban extremists believe education and the best way to respond to their heinous crime is a global call for education for every child:
TO SIGN THE PETITION. In Pakistan a group of men stormed into the school and massacred more than 100 children. 100 CHILDREN! What kind of person you have to be to make that?
Some see the school as a way to protect children from a life of violence. Education is not only the best antidote to poverty this is one of the best tactics in the fight against terrorism: it helps to break the chains of hopelessness and give children a chance at a better future. Let us answer to that tragedy of massive global appeal to provide schooling for every child.
Our Government promised that by the end of year 2015 every child in the world will go to school. Let's do this for Pakistan and other countries join the campaign to honor the memory of the children killed in Peshawar. The UN Special Envoy for education will be our call to Gordon Brown the Prime Minister of Pakistan and other senior officials which can make it a reality. Add your name now:
https://secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?bXGknib&v=50299
When 15-year-old Malalas was wounded Talib about a million of our members called upon the Government of Pakistan to make the dream of education for all. Gordon Brown presented our petition personally to the President of Pakistan who signed her and announced the scholarship program for more than 3 million children.
But in Pakistan however remains the 5.5 million children not attending school and the children all over the world more than 58 million. With the 2010 year enrolment process has stalled especially in conflict zones (for example in Peshawar). But if by now the assistance was aimed at elementary schools we would have needed only a little more than 6 billion dollars the first time in the history of the education of every child!
This was a direct attack on Pakistani troops. The resistance to the Taliban restoring the faith of the parents in the safety of schools and the belief of the Government stand firm on protecting education will be a major battle. But if we do nothing then the extremists will win and all the kids will lose hope. Mass global appeal can help ensure that the children will be busy studying textbooks rather than weapons-click below to sign the petition:
https://secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?bXGknib&v=50299
From Syria to Sudan our community has repeatedly required to protect innocent children from violence. Let us now unite to demand education for all is the best long-term solution to the problem of combating extremism. We provide children around the world for a better future.
With hope Alice Emma Sam Pascal Ricken and the whole Laila team Avaaz
Additional information: Statement of the Director-General of UNESCO in connection with the attack on the school in Pakistan (UNESCO)
Queridos amigos no Paquistão um grupo de homens invadiram a escola e massacraram mais de 100 crianças. Extremistas talibãs acredito que a educação e a melhor maneira de responder a seus crimes hediondos é um apelo global para a educação de cada criança:
PARA ASSINAR A PETIÇÃO. No Paquistão um grupo de homens invadiu a escola e massacrou mais de 100 crianças. 100 CRIANÇAS! Que tipo de pessoa que você tem para fazer isso?
Alguns vêem a escola como uma forma de proteger as crianças de uma vida de violência. Educação não é apenas o melhor antídoto para a pobreza esta é uma das melhores táticas na luta contra o terrorismo: ajuda a quebrar as correntes de desesperança e dar às crianças uma oportunidade para um futuro melhor. Deixe-nos responda a essa tragédia de enorme apelo global para fornecer educação para todas as crianças.
Nosso governo prometeu que até o final do ano de 2015 todas as crianças do mundo irão para a escola. Vamos fazer isto pelo Paquistão e outros países participe da campanha para honrar a memória dos filhos mortos em Peshawar. O enviado especial das Nações Unidas para a educação será nossa chamada para Gordon Brown o primeiro-ministro do Paquistão e outros altos funcionários o que podem torná-lo realidade. Agora adicione o seu nome:
https://Secure.Avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?bXGknib&v=50299
Quando foi ferido o 15-year-old Malalas Talib aproximadamente 1 milhão de nossos membros chamados o governo do Paquistão para tornar o sonho da educação para todos. Gordon Brown apresentou a petição pessoalmente para o Presidente do Paquistão que assinou com ela e anunciou o programa de bolsas para mais de 3 milhões de crianças.
Mas no Paquistão no entanto permanece as 55 milhões crianças não freqüentando a escola e as crianças em todo o mundo mais de 58 milhões. Com a inscrição do ano de 2010 processo estagnou especialmente em zonas de conflito (por exemplo em Peshawar). Mas se até agora a assistência destinava-se às escolas primárias precisaríamos apenas um pouco mais de 6 bilhões de dólares a primeira vez na história da educação de uma criança!
Isto foi um ataque direto a tropas paquistanesas. A resistência aos Taliban restaurando a fé dos pais na segurança das escolas e a crença da empresa stand governo sobre como proteger a educação será uma grande batalha. Mas se nada fizermos então vencerá os extremistas e todas as crianças vão perder a esperança. Apelo de massa global pode ajudar a garantir que as crianças vão ficar ocupadas estudando livros ao invés de armas-clique abaixo para assinar a petição:
https://Secure.Avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?bXGknib&v=50299
Da Síria para o Sudão nossa comunidade tem repetidamente exigidas para proteger crianças inocentes da violência. Deixe-nos agora se unem para exigir educação para todos é a melhor a longo prazo solução para o problema da luta contra o extremismo. Nós fornecemos as crianças ao redor do mundo para um futuro melhor.
Com esperança Alice Emma Sam Pascal Ricken e toda a equipe Laila Avaaz
Informações adicionais: declaração do Director-geral da UNESCO em conexão com o ataque à escola no Paquistão (UNESCO)
Уважаемые друзья В Пакистане группа мужчин ворвалась в школу и зверски убила более 100 детей. Экстремисты-талибы считают образование угрозой и лучшим способом отреагировать на их чудовищное преступление будет глобальный призыв обеспечить школьным образованием каждого ребенка:
ПОДПИСАТЬ ПЕТИЦИЮ. В Пакистане группа мужчин ворвалась в школу и зверски убила более 100 детей. 100 ДЕТЕЙ! Каким человеком надо быть чтобы совершить такое?
Некоторые рассматривают школу как основной способ уберечь детей от жизни где царит насилие. Образование является не только лучшим противоядием от бедности это одна из лучших тактик в борьбе с терроризмом: оно помогает вырваться из сетей безнадежности и дает детям шанс на лучшее будущее. Давайте ответим на эту трагедию массовым глобальным призывом обеспечить школьным образованием каждого ребенка.
Наши правительства пообещали что к концу 2015 года каждый ребенок во всем мире будет ходить в школу. Давайте добьемся этого для Пакистана и других стран - присоединяйтесь к кампании чтобы почтить память детей погибших в Пешаваре. Спецпредставитель ООН по образованию Гордон Браун вручит наш призыв премьер-министру Пакистана и другим высшим чиновникам которые могут воплотить это в реальность. Добавьте свое имя прямо сейчас:
https://secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?bXGknib&v=50299
Когда 15-летняя Малала была ранена талибом около миллиона наших членов призвали правительство Пакистана воплотить в реальность ее мечту об образовании для всех. Гордон Браун вручил нашу петицию лично президенту Пакистана который подписал ее и объявил о стипендиальной программе для более чем 3 миллионов детей.
Но тем не менее в Пакистане остается 55 миллионов детей которые не ходят в школу а во всем мире таких детей более 58 миллионов. С 2010 года процесс охвата детей школьным образованием застопорился особенно в зонах конфликта (к примеру в Пешаваре). Но если бы оказываемая сейчас помощь была направлена на организацию начальных школ то нам понадобилось бы всего лишь чуть более 6 миллиардов долларов чтобы впервые в истории обеспечить образованием каждого ребенка!
Это была прямая атака на детей пакистанских военнослужащих. Сопротивление талибам восстановление веры со стороны родителей в безопасность школ и убеждение правительства твердо стоять на защите образования станет масштабной битвой. Но если мы ничего не предпримем то экстремисты победят а все дети лишатся надежды. Массовый глобальный призыв может помочь добиться того что дети будут заняты изучением учебников а не оружия - нажмите ниже чтобы подписать петицию:
https://secure.avaaz.org/ru/honour_peshawar_children/?bXGknib&v=50299
От Сирии до Судана наше сообщество неоднократно выступало с требованиями защитить невинных детей от насилия. Давайте сейчас объединимся чтобы потребовать образования для всех – наилучшего долгосрочного решения проблемы борьбы с экстремизмом. Обеспечим детям во всем мире лучшее будущее.
С надеждой Элис Эмма Сэм Паскаль Лайла Рикен и вся команда Авааз
ДОПОЛНИТЕЛЬНАЯ ИНФОРМАЦИЯ: Заявление Генерального директора ЮНЕСКО в связи c нападением на школу в Пакистане (ЮНЕСКО)
http://www.unesco.org/new/ru/education/resources/online-materials/single-view/news/statement_of_the_unesco_director_general_after_the_attack_against_a_school_in_pakistan/#.VJKLItKsViY
Пакистан в трауре: убийцам детей будут мстить (Вести.ru)
http://www.vesti.ru/doc.html?id=2207961
Pakistan-educazione di finanziamento pubblico-spese di istruzione (knoema.ru) in memoria di bambini Peshawar firmare la petizione il primo ministro del Pakistan Stati del mondo più grandi donatore e i leader degli Stati del mondo: in memoria di più di 100 bambini uccisi a Peshawar noi i giovani del mondo insegnanti genitori e cittadini del mondo chiamano i nostri governi per adempiere la sua promessa alle Nazioni Unite nel 2000 per assicurare che tutti i bambini che non frequentano la scuola il diritto all'istruzione primaria fino alla fine dell'anno 2015. Siamo favorevoli a porre fine alle barriere che impediscono di ragazze e ragazzi di frequentare la scuola compreso il matrimonio precoce e forzato conflitti e attacchi a scuole sfruttamento e discriminazione. Tutti i bambini meritano di avere la possibilità di imparare e di raggiungere il loro pieno potenziale. Noi #UpForSchool
Inserisci il tuo indirizzo e-mail: Avaaz.org sarà proteggere la vostra privacy e tenervi inviato su questo e simili campagne.
Raccontare questa campagna sulla tua bacheca di Facebook
L'ultimi sottoscrizione 20 secondi fa Gisela Germania 22 secondi fa Jolanda Paesi Bassi 22 secondi fa jac.v.Loenen Paesi Bassi 23 secondi fa Alexander Ucraina 25 secondi fa REZGUI 1000000 745900 Francia hanno già firmato. Ci aiutano a ottenere il sostegno di 1000000
In Pakistan un gruppo di uomini hanno fatto irruzione nella scuola e massacrata più di 100 bambini. 100 BAMBINI! Che tipo di persona che devi essere per fare che?
Alcuni vedono la scuola come un modo per proteggere i bambini da una vita di violenza. L'istruzione non è solo il miglior antidoto alla povertà questa è una delle tattiche migliori nella lotta contro il terrorismo: aiuta a rompere le catene di disperazione e di dare ai bambini la possibilità di un futuro migliore. Farci rispondere a quella tragedia del massiccio appello globale per fornire l'istruzione di ogni bambino.
Il nostro governo ha promesso che entro la fine dell'anno 2015 ogni bambino nel mondo andrà a scuola. Facciamolo per il Pakistan e altri paesi partecipa alla campagna per onorare la memoria dei bambini uccisi a Peshawar. L'inviato speciale dell'ONU per l'educazione sarà la nostra chiamata a Gordon Brown primo ministro del Pakistan e altri alti funzionari che possono rendere una realtà. Aggiungi il tuo nome.
Pakistan-education funding-public expenditure on education (knoema.ru) in memory of children Peshawar sign the petition the Prime Minister of Pakistan the world's biggest donor States and the leaders of the States of the world: in memory of the more than 100 children killed in Peshawar we the youth of the world teachers parents and citizens of the world call on our Governments to fulfil its promise to the United Nations in the year 2000 to ensure that all children not attending school the right to primary education up to the end of the year 2015. We are in favour of putting an end to the barriers impeding girls and boys to attend school including forced and early marriage conflicts and attacks on schools exploitation and discrimination. All children deserve to be given the opportunity to learn and reach their full potential. We #UpForSchool
Enter your email address: Avaaz.org will protect your privacy and keep you posted about this and similar campaigns.
Tell about this campaign on your wall in Facebook
The last subscribing 20 seconds ago Gisela Germany 22 seconds ago Jolanda Netherlands 22 seconds ago jac.v.Loenen Netherlands 23 seconds ago Alexander Ukraine 25 seconds ago REZGUI 1000000 745900 France have already signed. Help us get the support of 1000000
In Pakistan a group of men stormed into the school and massacred more than 100 children. 100 CHILDREN! What kind of person you have to be to make that?
Some see the school as a way to protect children from a life of violence. Education is not only the best antidote to poverty this is one of the best tactics in the fight against terrorism: it helps to break the chains of hopelessness and give children a chance at a better future. Let us answer to that tragedy of massive global appeal to provide schooling for every child.
Our Government promised that by the end of year 2015 every child in the world will go to school. Let's do this for Pakistan and other countries join the campaign to honor the memory of the children killed in Peshawar. The UN Special Envoy for education will be our call to Gordon Brown the Prime Minister of Pakistan and other senior officials which can make it a reality. Add your name now.
Пакистан - Финансирование образования - Государственные расходы на образование (knoema.ru) Памяти детей Пешавара Подписать петицию Премьер-министру Пакистана крупнейшим государствам-донорам и лидерам государств мира: В память о более 100 детях убитых в Пешаваре мы - молодежь мира учителя родители и граждане мира обращаемся к нашим правительствам с призывом выполнить свое обещание данное Организации Объединенных Наций в 2000 году обеспечить всем детям не посещающим школу право на начальное образование до конца 2015 года. Мы за то чтобы положить конец барьерам препятствующим девочкам и мальчикам посещать школу включая принудительные работы и ранние браки конфликты и нападения на школы эксплуатацию и дискриминацию. Все дети заслуживают того чтобы им была предоставлена возможность учиться и реализовать свой потенциал. Мы #UpForSchool
Введите Ваш адрес электронной почты: Avaaz.org будет защищать неприкосновенность Ваших личных данных и информировать Вас об этой и подобных кампаниях.
Рассказать об этой кампании на Вашей стене в Facebook
Последние подписавшиеся 20 секунд назад Gisela Германия 22 секунд назад Jolanda Нидерланды 22 секунд назад jac.v.Loenen Нидерланды 23 секунд назад Александр Украина 25 секунд назад REZGUI Франция 1 000 000 745 900 уже подписали. Помогите нам получить поддержку 1 000 000
В Пакистане группа мужчин ворвалась в школу и зверски убила более 100 детей. 100 ДЕТЕЙ! Каким человеком надо быть чтобы совершить такое?
Некоторые рассматривают школу как основной способ уберечь детей от жизни где царит насилие. Образование является не только лучшим противоядием от бедности это одна из лучших тактик в борьбе с терроризмом: оно помогает вырваться из сетей безнадежности и дает детям шанс на лучшее будущее. Давайте ответим на эту трагедию массовым глобальным призывом обеспечить школьным образованием каждого ребенка.
Наши правительства пообещали что к концу 2015 года каждый ребенок во всем мире будет ходить в школу. Давайте добьемся этого для Пакистана и других стран - присоединяйтесь к кампании чтобы почтить память детей погибших в Пешаваре. Спецпредставитель ООН по образованию Гордон Браун вручит наш призыв премьер-министру Пакистана и другим высшим чиновникам которые могут воплотить это в реальность. Добавьте свое имя прямо сейчас.
==================
Papa: Prepararsi e pregare: sono le "cose" da fare in vista dei "momenti bui" che "avremo"
"La nostra vita è troppo facile le nostre lamentele sono lamentele da teatro". Pensiamo alle grandi tragedie a "questi fratelli nostri che per essere cristiani sono cacciati via dalla loro casa e rimangono senza niente: 'Ma Signore io ho creduto in te. Perché? Credere in Te è una maledizione Signore?'".
    29/09/2014 INDIA
India la società civile chiede "tolleranza zero" per i gruppi radicali indù
Dalla vittoria elettorale del partito ultranazionalista Bharatiya Janata Party le violenze contro le minoranze religiose sono aumentate. Leader religiosi di ogni fede e attivisti per i diritti umani hanno manifestato a Delhi.
    28/09/2014 VATICANO
Papa: "non c'è futuro per il popolo" senza l'incontro tra giovani e anziani quando "si scartano" gli anziani
All'incontro "La benedizione della lunga vita" anche Benedetto XVI "il nonno saggio a casa". "Quante volte si scartano gli anziani con atteggiamento di abbandono che sono una vera e propria eutanasia". "Ben vengano le case per gli anziani... purché siano veramente case e non prigioni!" La testimonianza di due anziani fuggiti dal Kurdistan iracheno: "la violenza sugli anziani è disumana come quella sui bambini".
    27/09/2014 VATICANO
Papa: Anche la barca di Pietro oggi può essere sballottata i gesuiti siano bravi rematori
Francesco presenzia alla solenne liturgia di ringraziamento in occasione del 200mo anniversario della ricostituzione della Compagnia di Gesù: "Nei tempi difficili e di crisi vengono tante tentazioni: fermarsi a discutere di idee lasciarsi trasportare dalla desolazione concentrarsi sul fatto di essere perseguitati e non vedere altro. Non facciamoci imbrigliare da queste tentazioni".
    26/09/2014 IRAQ
Patriarca di Baghdad: Cristiani irakeni siate fedeli al Vangelo nella vostra terra
Mar Sako ha inviato una lettera ai fedeli richiamando l'appartenenza alla terra irakena. Essa "non è solo polvere" ma "fattore di identità lingua e costumi" e ancora di "tradizioni storia memoria". In un periodo storico di sofferenze e persecuzioni egli invita a rimanere fedeli a Cristo secondo l'opera dello Spirito Santo.
    23/09/2014 VATICANO
Papa: verso i migranti la tolleranza non basta servono accoglienza e solidarietà
Si intitola "Chiesa senza frontiere: madre di tutti" il messaggio per la prossima Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. "Non di rado" i migranti "suscitano diffidenze e ostilità anche nelle comunità ecclesiali". "Sospetti e pregiudizi si pongono in conflitto con il comandamento biblico di accogliere con rispetto e solidarietà lo straniero bisognoso". "Alla solidarietà verso i migranti ed i rifugiati occorre unire il coraggio e la creatività necessarie a sviluppare a livello mondiale un ordine economico-finanziario più giusto ed equo".
    23/09/2014 MYANMAR
Il Myanmar concede la cittadinanza a 209 profughi musulmani anche Rohingya
Fanno parte di un gruppo di sfollati interni a causa delle violenze confessionali nello Stato di Rakhine. Oltre un migliaio di musulmani ha aderito a un programma pilota del governo che intende verificare lo status dei rifugiati. In passato le autorità birmane hanno più volte respinto la richiesta di cittadinanza alla minoranza musulmana perseguitata.
21/09/2014 ALBANIA-VATICANO
Papa ai rappresentanti delle religioni: Libertà religiosa un baluardo contro tutti i totalitarismi
Papa Francesco ha incontrato i rappresentanti musulmani bektashi (sufi) cattolici ortodossi evangelici ed ebraici. Egli spinge alla collaborazione in favore del bene comune e al dialogo. Tale dialogo non deve essere improntato al relativismo ma conservando la propria identità senza ipocrisia.
    21/09/2014 ALBANIA-VATICANO
Papa Francesco commosso davanti a due testimoni delle persecuzioni: "Oggi abbiamo toccato i martiri"
Ascoltando un sacerdote torturato e imprigionato durante la dittatura maoista e una suora che ha vissuto nei lavori forzati mantenendo la propria fede e sostenendo quella degli altri papa Francesco abbandona il discorso preparato e pronuncia un'omelia a braccio. Le persone consacrate sono consolate solo da Dio e sono così capaci di consolare gli altri.
    20/09/2014 CINA
Cina il governo demolisce due chiese cattoliche
I luoghi di culto sorgevano su terreni utili per un piano di sviluppo commerciale. Sono stati demoliti lo stesso giorno in province diverse: rimossa anche la croce dal tetto di una terza chiesa. Il parroco di Jinxi (Hunan) ha cercato di fermare gli operai ed è stato arrestato. Il parroco della chiesa della Vergine di Jingdezhen (Jiangxi) è stato allontanato con l'inganno prima dell'arrivo delle ruspe; il guardiano notturno è stato rapito e rilasciato soltanto quando la chiesa era ormai rasa al solo.
    19/09/2014 BHUTAN
Bhutan pastori protestanti condannati per "tentato proselitismo"
Alla base della sentenza una "raccolta fondi non autorizzata" e l'organizzazione di un incontro con finalità di culto "senza permessi". Le autorità hanno più volte cambiato il capo di imputazione durante il processo. E non vi sono prove concrete di colpevolezza. Una nuova vicenda di libertà religiosa violata e di persecuzione contro la minoranza cristiana.
    17/09/2014 ONU - MEDIO ORIENTE
Patriarca di Baghdad: Nella crisi irakena essenziale l'intervento degli Stati arabi
Louis Raphael I Sako *

All'Onu Patriarchi e vescovi delle Chiese del Medio oriente denunciano le sofferenze dei cristiani vittime delle violenze dello Stato islamico. Una "situazione drammatica" che chiede l'intervento della comunità internazionale. Necessario sconfiggere gli islamisti e ristabilire la "coesistenza pacifica". L'intervento integrale di Mar Sako ad AsiaNews.
    15/09/2014 INDIA
Bangalore migliaia di cristiani in marcia per fermare le violenze in Iraq Siria e Africa
Santosh Digal
La "Domenica di solidarietà" per i cristiani perseguitati nel mondo. Arcivescovo di Bangalore: "Restare in silenzio significa essere complici di tali violenze contro l'umanità".
    03/09/2014 UZBEKISTAN
Raid Bibbie sequestrate espulsioni: la "persecuzione continua" dei cristiani in Uzbekistan
A metà agosto nella regione centrale di Navoi i poliziotti hanno fatto irruzione nella casa di un pastore battista. In precedenza le forze dell'ordine avevano preso di mira un protestante. A fine luglio raid contro testimoni di Geova e un gruppo di cristiani battisti riuniti per un campo estivo.
    02/09/2014 IRAQ
Non si converte all'islam: cristiano irakeno torturato e ucciso da miliziani dello Stato islamico
Da oltre tre settimane Salem Matti Kourk era barricato in casa per sfuggire agli islamisti. Terminate le scorte egli è uscito in cerca di cibo ed è stato fermato picchiato a morte e abbandonato in strada. Per il Patriarcato caldeo è "un altro martire vittima della follia estremista". Nella capitale un'autobomba uccide un giovane studente della comunità siro-cattolica.
    02/09/2014 VIETNAM - IRAQ - UCRAINA
Cattolici vietnamiti pregano con Papa Francesco per i cristiani in Iraq e la pace in Ucraina
Paul N. Hung

Oltre 4mila persone alla messa celebrata per le minoranze oppresse e le vittime delle violenze perpetrate dallo Stato islamico. Sacerdote a Thái Hà: "Solo l'amore di Gesù è in grado di vincere l'odio". L'iniziativa di preghiera è anche occasione per difendere la libertà religiosa in Vietnam e il Paese dalla minaccia "imperialista" cinese.
    28/08/2014 LIBANO - MEDIO ORIENTE
Persecuzioni anti-cristiane: patriarchi d'Oriente uniti contro il silenzio arabo e internazionale

Riuniti in Libano i vertici delle Chiese orientali hanno auspicato un intervento deciso del mondo islamico contro le violenze. La comunità internazionale deve "agire e sradicare" le milizie fondamentaliste e garantire sicurezza e convivenza pacifica. La presenza cristiana in Medio oriente garanzia di "convivenza fra culture".
28/08/2014 IRAQ - ISLAM
Islam alla prova: le barbare crudeltà del Califfato
Samir Khalil Samir
Le violenze sanguinarie e spettacolari dell'Esercito islamico trovano tiepide condanne o silenzi nel mondo musulmano. Fra le cause: un sistema educativo che bandisce la critica ed esalta la memorizzazione; una religione che paralizza la ragione e l'intelligenza (secondo gli stessi musulmani). Le orribili crudeltà dell'ex Isis vanno contro il Corano e la vita di Maometto. Ma sono l'humus in cui la violenza "in nome di Dio" sembra giustificata. E' necessario ripensare l'islam in profondità trasformando pure il metodo educativo.
    26/08/2014 FILIPPINE - IRAQ
Chiesa filippina: Basta violenze e silenzi colpevoli Manila intervenga per i nostri fratelli in Iraq
I vertici cattolici contro l'atteggiamento del governo giudicato "troppo tenero e troppo poco impegnato" per una soluzione del dramma iracheno. Il card. Quevedo: "Il tempo della violenza in nome della religione è passato dobbiamo condannare con forza i fondamentalisti e rilanciare il dialogo".
    25/08/2014 INDONESIA - ISLAM
Jakarta: leader musulmani spiegano ai cristiani il fondamentalismo islamico
Royani Lim
All'iniziativa promossa dalla Conferenza episcopale hanno partecipato vescovi sacerdoti suore e laici cattolici e protestanti. Fra i relatori esperti di anti-terrorismo e studiosi di religione e società. Ingiustizie sociali povertà e propaganda alimentano l'estremismo. Servono figure musulmane moderate di primo piano sul modello dell'ex presidente "Gus Dur".
    25/08/2014 IRAQ
Patriarca di Baghdad: Mentre la politica discute i cristiani irakeni continuano a soffrire e morire
Joseph Mahmoud

Visitando i campi profughi di Erbil e Dohok Mar Sako parla di situazione "al di là di ogni immaginazione". Egli si appella alla comunità internazionale e al mondo musulmano "che non hanno ancora compreso la gravità della situazione". I miliziani sequestrano una bambina cristiana di tre anni due uomini morti in casa di fame. Baghdad e Teheran per un piano congiunto di azione.
    25/08/2014 INDIA
Orissa 6 anni dopo i pogrom "la fede nel Cristo crocifisso non ci abbandona mai"
Nirmala Carvalho
Nello Stato indiano teatro della terribile persecuzione anti-cristiana del 2008 si celebra oggi una Giornata della memoria in ricordo delle vittime e per chiedere al governo giustizia per quanto accaduto. L'arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar ad AsiaNews: "La testimonianza offerta dalle vittime ha prodotto semi fecondi aumentano la fede e le vocazioni". Il card. Gracias: "Le sofferenze dei cristiani indiani offerte per la pace in Iraq".
    21/08/2014 CINA
Chiese e croci demolite: avvocati sfidano il governo del Zhejiang a difesa della libertà di religione
I fedeli della Chiesa della Salvezza a Pingyang (Wenzhou) hanno subito violenze dalla polizia e da teppisti nel tentativo di difendere la croce della loro chiesa. Per gli avvocati è stata violata la Costituzione cinese. Il governo di Wenzhou si difende: solo una minima parte degli edifici distrutti erano chiese. Ma i pastori protestanti lo accusano di persecuzione.
    21/08/2014 UCRAINA - RUSSIA
Greco-cattolici: tempo di martirio per la nostra chiesa nell'Est Ucraina
L'allarme dell'arcivescovo di Kiev: c'è bisogno di preghiere. Vescovi locali denunciano: in atto una persecuzione i separatisti confiscano chiese e monasteri a Donetsk e Lugansk.
    21/08/2014 CINA-VATICANO
Esperti cinesi: caute aperture sui rapporti con il Vaticano
Wang Zhicheng
Per Zhuo Xinping dell'Accademia delle scienze sociali di Pechino papa Francesco "migliorerà" i rapporti essendo "gesuita" e "latino-americano". Li Xiangping parla di "nuova atmosfera". Ma nessun media del Partito riporta le frasi del papa e si suoi telegrammi. Un sito web ricorda le "due montagne" da superare: i rapporti diplomatici con Taiwan e "l'ingerenza" negli affari interni della Cina. La generica dichiarazione della portavoce del Ministero degli esteri.
    21/08/2014 INDONESIA - ISLAM
Borobudur il più importante tempio buddista indonesiano nel mirino degli islamisti
Mathias Hariyadi
Il complesso patrimonio Unesco dell'umanità rischia la distruzione come i Buddha di Bamiyan. Le autorità hanno predisposto un rafforzamento delle misure di sicurezza. La cittadinanza invitata a partecipare alla difesa del "patrimonio culturale". Per il presidente Yudhoyono le violenze jihadiste sono "umilianti" per l'islam.
    18/08/2014 INDIA - IRAQ
Vescovo indiano: Invochiamo Maria Regina del Cielo per portare la pace in Iraq
Felix Machado*
Il presidente della Commissione per il dialogo ecumenico e interreligioso della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche (Fabc) riflette sulla persecuzione dei cristiani iracheni. L'Isis sta "distruggendo l'eredità storica e umana del Paese" e portando lo Stato "verso la distruzione totale della sua storia religiosa".
    16/08/2014 COREA - VATICANO - AYD
Il Papa beatifica i martiri coreani: Ci spingono a chiederci se siamo pronti a morire per la fede
Oltre 1 milione di persone affolla la piazza Gwanghwamun "cuore" di Seoul per partecipare alla beatificazione di Paolo Yun Ji-chung e i suoi 123 compagni. Nel tragitto verso l'altare Francesco si ferma al picchetto dei familiari delle vittime del Sewol e parla con uno dei sopravvissuti. Durante l'omelia sottolinea l'importanza di ascoltare ancora oggi questi grandi testimoni: "Viviamo fra grandi ricchezze e abbiette poverta'". Alla preghiera dei fedeli un sacerdote cinese chiede a Dio "liberta'" per la Chiesa del suo Paese.
    14/08/2014 IRAQ
Onu: emergenza profughi in Iraq. Le Chiese del mondo per i cristiani in fuga
Le Nazioni Unite hanno dichiarato il "Livello 3 di allerta" il più elevato per "facilitare" la mobilitazione di beni e risorse. Sempre più drammatiche le condizioni delle minoranze sfollate in seguito all'avanzata degli islamisti. Solidarietà e preghiere dall'arcivescovo di Singapore e dalla Cei. Da Bartolomeo I un richiamo contro l'indifferenza e il silenzio. A Mosul gli islamisti "cancellano" la via dedicata a mons. Rahho.
    14/08/2014 CINA
Gao Zhisheng ha subito "orribili torture" in prigione. La moglie chiede che venga mandato negli Usa per cure
L'avvocato cristiano difensore dei diritti umani ha perso più di 22 chili durante la prigionia e non riesce a parlare con chiarezza dopo anni di isolamento. L'appello alla "decenza" e alla "umanità" di Xi Jinping.
    14/08/2014 VATICANO - COREA - AYD
Papa: Riconciliazione chiave per lo sviluppo e la pace in Corea e in Asia
Nell'incontro ufficiale coi leader politici della Corea del Sud Francesco sottolinea l'importanza della riconciliazione fra nazioni anziani e giovani ricchi e poveri tradizione e modernità. Fondamentali sono diplomazia e apertura al dialogo "perenne sfida ad abbattere i muri della diffidenza e dell'odio promuovendo una cultura di riconciliazione e di solidarietà". Giovani e martiri "si completano a vicenda" e sono "il vero centro" della visita apostolica.
    13/08/2014 VATICANO-ONU-IRAQ
Il Papa scrive a Ban Ki-moon: Fermare la tragedia umanitaria nell'Iraq del Nord
Il pontefice chiede al Segretario generale dell'Onu e alla comunità internazionale di intervenire per garantire sicurezza pace aiuti ai profughi e un ritorno alle loro case. Egli mette davanti a Ban Ki-moon "le lacrime le sofferenze e le grida accorate di disperazione dei Cristiani e di altre minoranze religiose dell'amata terra dell'Iraq".
    13/08/2014 EGITTO - ISLAM
Portavoce Chiesa cattolica: musulmani egiziani solidali coi cristiani perseguitati d'Iraq
Media e società civile seguono con preoccupazione le vicende che provengono dal Paese arabo. Critiche all'inerzia del mondo arabo e dei leader islamici. P. Rafic racconta una nazione in lenta ripresa in cui si respira "un clima di maggiore sicurezza". Ed emergono i primi tentativi "non violenti" di "interpretazione" del Corano e dei detti del profeta.
    12/08/2014 VATICANO-ISLAM
Il Pontificio Consiglio per il dialogo: I crimini e la barbarie del Califfato islamico
I militanti del Califfato responsabili di azioni indegne dell'uomo: esecuzioni pubbliche umiliazione delle donne terrore.. verso cristiani yazidi e membri di altre religioni. L'invito ai capi religiosi e i governi islamici a condannare e perseguire tali crimini perché sia credibile la loro volontà di dialogo. Potenziare la convivenza fra cristiani e musulmani che pur fra alti e bassi dura da secoli.
    12/08/2014 CINA-VATICANO
Liberato p. Giuseppe Lu Genjun vicario episcopale di Baoding dopo 8 anni di prigione
Wang Zhicheng
Appartiene al clero sotterraneo ed era stato già altre volte in prigione. E' libero senza alcuna condizione (iscrizione al clero ufficiale o all'Associazione patriottica). Vive da giorni insieme a mons. Francesco An Shuxin a Baoding. Nessun cambiamento della politica religiosa: il vescovo di Baoding e due sacerdoti sono ancora in prigione o scomparsi nelle mani della polizia.
    12/08/2014 INDONESIA - ISLAM
E' Aceh la base operativa del Califfato islamico in Asia. Via al reclutamento e all'indottrinamento
Mathias Hariyadi
Frange del movimento jihadista già attive in 16 province dell'arcipelago indonesiano. Migliaia di persone hanno prestato giuramento al leader fondamentalista Abu Bakar Al-Baghdadi. La maggior parte sono veterani del jihad con alle spalle esperienze in Afghanistan o sul fronte interno delle Molucche. Jakarta: alcune zone sono "terreno fertile" per l'arruolamento.
    08/08/2014 CINA
Cina: l'attivista cristiano Gao Zhisheng "è libero ma sotto controllo"
Le autorità della provincia occidentale dello Xinjiang scarcerano l'avvocato impegnato nella difesa della libertà religiosa in Cina ma continuano a tenerlo sotto controllo. Ancora bloccati i contatti con la sua famiglia oggi negli Stati Uniti. Ha i denti distrutti e sta cercando cure mediche a Urumqi.
08/08/2014 PAKISTAN

Peshawar leader sikh: governo incapace di tutelare le minoranze religiose a rischio le attività
Jibran Khan
Nei giorni scorsi tre membri della comunità sono stati colpiti all'interno dei loro negozi: un morto e due feriti gravi il bilancio. Ieri protesta di piazza bloccata una delle principali arterie cittadine. I manifestanti chiedono giustizia e l'arresto degli autori del raid. In Pakistan le minoranze sempre più a rischio.
    07/08/2014 CINA
Crescono i protestanti in Cina: le frustrazioni di Wang Zuoan
Wang Zhicheng
A un seminario sulla "cinesizzazione della cristianità a Shanghai" il direttore dell'Ufficio affari religiosi dice di voler sostenere le comunità protestanti e il loro sviluppo. In realtà il numero dei cristiani protestanti cresce al di fuori del controllo del governo. La campagna di distruzione di croci e chiese e gli arresti di fedeli.
    07/08/2014 CAMBOGIA
Phnom Penh: tribunale Onu condanna all'ergastolo due ex leader dei Khmer rossi
Si tratta di Nuon Chea - "fratello numero due" e vice di Pol Pot - e Khieu Samphan ex capo di Stato del regime. Entrambi sono stati riconosciuti colpevoli di crimini contro l'umanità. I legali parlano di "ingiustizia" e annunciano ricorso in appello. Soddisfazione fra i parenti delle vittime ma l'odio "resta immutato".
    04/08/2014 CINA-VATICANO
Vescovo e sacerdoti di Wenzhou denunciano la campagna del governo contro le croci e le chiese del Zhejiang
Eugenia Zhang
Per mons. Vincenzo Zhu Weifang della Chiesa ufficiale la campagna di distruzione aumenta l'instabilità sociale. E' vera persecuzione contro la fede cristiana. Il vescovo si scusa per non essere intervenuto prima: sperava che la campagna finisse presto. Fedeli cattolici e protestanti sono rimasti feriti per difendere i loro edifici sacri. I sacerdoti di Wenzhou: la campagna è ingiusta e colpisce anche edifici in regola. Questi "atti stupidi" del governo provocano una distruzione dell'armonia sociale.
    02/08/2014 ITALIA
Vescovi italiani: Non possiamo più tacere davanti alla persecuzione dei cristiani
La Conferenza episcopale italiana annuncia una Giornata di preghiera per i battezzati di Paesi come Iraq e Nigeria che "vivono un autentico Calvario marchiati per la loro fede e oggetto di continui attacchi terroristici". La visita del Papa in Corea e i martiri asiatici "scuotano questa nostra Europa distratta e indifferente cieca e muta".
    29/07/2014 CINA
Wenzhou rimosse altre croci. Brucia la cattedrale di Ningbo
I fedeli della chiesa Longgang Huai En cercano di fermare gli agenti e di salvare la propria croce ma vengono messi da parte. Alcuni manifestano con dei cartelli: "Contro le tangenti contro la corruzione proteggiamo la religione". Accidentale invece il rogo che ha distrutto gli interni della Jiangbei una delle più antiche chiese cattoliche di tutta la Cina.
    28/07/2014 LIBANO
Il Patriarca maronita e il Gran muftì chiedono ai politici di superare le divisioni ed eleggere il nuovo presidente
Il card. Rai propone di eleggere un capo dello Stato che non appartenga alle opposte coalizioni. Qabbani accusa "i politici del Libano" di "essere vittime di arroganza e settarismo in ogni cosa". E parlando della situazione a Mosul ha sostenuto che la persecuzione dei cristiani là non è legata all'Islam.
    28/07/2014 TAIWAN
Al via un film di Martin Scorsese sulla missione cristiana in Giappone
Xin Yage
La pellicola in preparazione da anni narra la storia di un gesuita missionario portoghese che diviene apostata e collabora alla persecuzione dei cristiani. Sono coinvolti esperti laici e religiosi soprattutto gesuiti. Le ricadute sulla Chiesa giapponese. Fra gli attori: Liam Neeson Ken Watanabe Adam Driver Andrew Garfield ("l'Uomo ragno").
    26/07/2014 IRAQ - VATICANO
Patriarca di Baghdad: Il cuore "sanguina" per gli innocenti in lraq Siria e Gaza. Ed è "triste" per la timidezza del mondo civilizzato
Mar Louis Sako invia un messaggio al card. Barbarin in occasione della marcia di solidarietà con i cristiani dell'Iraq che si tiene oggi a Lione. "Non ci dimenticate!".
    25/07/2014 KYRGYZSTAN
Bishkek la Corte Suprema mette fuorilegge gli ahmadi
La massima autorità giudiziaria del Paese ha rigettato l'appello presentato dalla comunità che chiedeva la registrazione statale e la libertà di culto. Di fatto sarà impossibile per loro anche pregare in privato. Un fedele: "Con questa sentenza ci hanno bandito dal Paese".
    25/07/2014 CINA
Shandong raffica di arresti contro i fedeli della chiesa del Dio onnipotente
Un gruppo composto da 5 membri che lo Stato ha messo fuorilegge in quanto "culto malvagio" ha picchiato a morte una donna che si era rifiutata di unirsi a loro. L'omicidio ha scatenato l'indignazione popolare perché durante la violenza nessuno è intervenuto a favore della vittima. "Centinaia" di altri membri arrestati dalla polizia.
    20/07/2014 VATICANO
Papa: sono con i cristiani perseguitati di Mosul e del Medio Oriente
"Il Dio della pace susciti in tutti un autentico desiderio di dialogo e di riconciliazione. La violenza non si vince con la violenza. La violenza si vince con la pace!". All'Angelus Francesco ha commentato la parabola del buon grano e della zizzania. Dio è "paziente" sa che "la stessa zizzania alla fine può diventare buon grano". Ma "al tempo della mietitura cioè del giudizio i mietitori eseguiranno l'ordine del padrone separando la zizzania per bruciarla".
    15/07/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: Felice per il rilascio delle suore e dei giovani stanno bene
Ad AsiaNews Mar Louis Raphael I Sako parla di "bella notizia" in un Paese segnato da guerra violenza e divisioni. Egli spiega che vi sono stati "contatti" con "persone della città" che hanno contribuito "alla loro liberazione". Non è stato versato alcun riscatto. Ora sono tornate a Dohuk nel Kurdistan irakeno.
    12/07/2014 IRAQ
Milizie curde sequestrano due impianti petroliferi. Al Sistani lancia appelli alla pace e all'unità
Occupate le raffinerie di Bai Hassan e Kirkuk con una portata complessiva di 450mila barili al giorno anche se dal marzo lavorano a ritmo ridotto. Baghdad ne chiede la restituzione e minaccia ritorsioni. Il blocco curdo ritira l'appoggio al governo centrale. Appello del grande ayatollah all'unità e alla cura del "popolo" senza distinzioni di fede o credo politico.
    11/07/2014 HONG KONG-VATICANO-CINA
Card. Zen: Libertà religiosa e libertà civili sono unite per la Cina e per Hong Kong
Bernardo Cervellera
Conversazione a tutto campo con il vescovo emerito di Hong Kong: il coraggio di mons. Ma Daqin che ha inviato un messaggio a papa Francesco; i cattolici sotterranei pronti anche a farsi arrestare; i sospetti sulla sincerità di Pechino nel possibile dialogo con la Santa Sede. E sul fronte di Hong Kong la marcia per il referendum sulla democrazia; il sostegno a "Occupy Central"; la paura del governo e gli arresti. Per il card. Zen libertà religiosa e libertà civili vanno insieme.
    10/07/2014 CINA-VATICANO
Shanghai i cattolici ricordano mons. Ma Daqin e le sofferenze dei fedeli nel giorno dei martiri cinesi
Jian Mei
Mons. Ma avrebbe inviato un messaggio a papa Francesco: "Non si preoccupi di me non si freni nel predicare la verità". Mons. Ma è in isolamento da due anni per essersi dimesso dall'Associazione patriottica. Per i fedeli di Shanghai egli rimane "il nostro amatissimo pastore". Il ricordo di mons. Ma e dei martiri a Hong Kong. La Giornata Asiatica della Gioventù in Corea sul tema dei martiri.
    10/07/2014 IRAQ - SIRIA - ONU
Baghdad avverte l'Onu: L'esercito islamico ha materiale atomico Washington minimizza
In una lettera alle Nazioni Unite funzionari del governo irakeno confermano il sequestro di "materiale nucleare" da parte di guerriglieri Isis. Il furto è avvenuto in una università di Mosul dove erano conservati 40 kg di composti derivati dall'uranio. Per gli Stati Uniti non è utilizzabile per la realizzazione di armi.
    09/07/2014 IRAQ
Arcivescovo di Mosul: Sfollati senza acqua ed elettricità. I fedeli scavano pozzi per cristiani e musulmani
Mons. Emil Shimoun Nona racconta ad AsiaNews di una situazione sempre più drammatica. La corrente viene erogata dalle due alle quattro ore al giorno manca l'acqua. Otto pozzi scavati ma "non sono sufficienti". Miliziani Isis hanno assunto il controllo di una fabbrica con arsenale chimico. Nessuna notizia sulle suore e i bambini rapiti.
    07/07/2014 INDONESIA
Leader cristiani: se alle presidenziali vince Subianto libertà religiosa a rischio
Mathias Hariyadi

Preoccupa il manifesto politico del Gerindra Party dell'ex generale che apre la via per l'ingerenza dello Stato nelle religioni. Il governo "obbligato" a verificare l'uso della libertà religiosa. A rischio le minoranze in particolare ahmadi sciiti testimoni di Geova e mormoni. Subianto sostenuto anche dall'ala islamista e radicale.
    04/07/2014 MALAYSIA - ISLAM
Sacerdote a Kuala Lumpur: Pastorale e dialogo interreligioso ecco le sfide del neo vescovo
Per p. Lawrence Andrew direttore di Herald Malaysia il nuovo prelato è una persona "molto brava e competente". Egli ha già sottolineato l'importanza del dialogo fra fedi in un periodo di tensione interconfessionale. La libertà religiosa è sotto "attacco" e "in pericolo". E la visione dell'islam sunnita si fa sempre più radicale.
03/07/2014 PAKISTAN

Peggiora la salute di Asia Bibi attivisti cristiani e musulmani chiedono la sua liberazione
Jibran Khan
Familiari e avvocati denunciano un peggioramento del quadro clinico "psicologico e fisico" della donna. Sacerdote a Lahore conferma l'attenzione e le preghiere della Chiesa pakistana. Presentata una petizione perché venga fissata la data del processo di appello. Attivista musulmano: tempo di fare "giustizia".
    02/07/2014 VIETNAM
Attivista vietnamita: Dai compagni di cella la forza per sopportare i tormenti della prigione
Do Thi Minh Hanh racconta la propria esperienza da detenuto politico nelle carceri del Vietnam. Condannata a sette anni per la battaglia sindacale a favore dei lavoratori ne ha trascorsi quattro in galera. La donna ha subito percosse umiliazioni privazioni; ma nel rapporto con gli altri attivisti in cella ha trovato forza per "insistere nel cammino".
    02/07/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: L'Iraq va verso la guerra civile e ai politici interessa solo il petrolio
Mar Louis Raphael I Sako
In una nota inviata ad AsiaNews Mar Sako sottolinea la situazione terribile del Paese. Milioni i rifugiati nessuna notizia certa delle suore e dei tre giovani rapiti a Mosul. Sempre più concreta l'ipotesi di una guerra civile che si conclude con la partizione della nazione. Nessuna risposta dalla politica interessata al petrolio. Appello ai cristiani alla preghiera.
    01/07/2014 IRAQ
Arcivescovo di Mosul: la presenza dei cristiani in Iraq è "in pericolo serve l'aiuto di tutti"
Mons. Nona conferma l'occupazione dell'arcivescovado da parte dei miliziani dell'Isis un "segnale negativo per tutti". Secondo il prelato non vi sono "novità" sulla sorte delle due suore e dei tre bambini sequestrati. E lancia un appello per il Paese e la comunità cristiana. A Baghdad prima riunione del nuovo Parlamento. Giugno il mese col maggior numero di vittime nel 2014.
    30/06/2014 IRAQ - SIRIA
L'Isis crocifigge i nemici e proclama il "Califfato" nei territori conquistati di Siria e Iraq
Le milizie islamiste sfruttano la croce simbolo cristiano per terrorizzare i rivali interni e i nemici. Nel fine settimana l'annuncio della nascita di uno "Stato islamico"; il leader Abu Bakr al-Baghdad è il nuovo "califfo" al bando "democrazia e altre spazzature" occidentali. Dal Sinodo dei vescovi caldei appello alla pace e all'unità nazionale.
    30/06/2014 VATICANO
Papa: oggi ci sono più martiri nella Chiesa che nei primi secoli perseguitati o "cacciati con i guanti bianchi"
"Sappiamo che non c'è crescita senza lo Spirito: è Lui che fa la Chiesa". "Ma anche è necessaria la testimonianza dei cristiani. E quando la testimonianza arriva alla fine quando le circostanze storiche ci chiedono una testimonianza forte lì ci sono i martiri i più grandi testimoni.
    30/06/2014 VIETNAM
Saigon: Redentoristi in preghiera per la liberazione dell'attivista cattolico Đặng Xuân Diệu
Thanh Thuy

Egli è in carcere per reati di opinione; nel processo di è dichiarato innocente e ha iniziato uno sciopero della fame. I vertici della prigione impediscono l'incontro con i parenti le sue condizioni di salute si stanno deteriorando. Dai sacerdoti solidarietà e attenzione alla vicenda colpiti dal "dolore autentico" dei familiari e condivisione delle "sofferenze".
    30/06/2014 COREA - VATICANO
Card. Yeom: Il papa per la pace in Corea e la missione in Asia
Bernardo Cervellera
L'arcivescovo di Seoul in un'intervista ad AsiaNews sottolinea che Francesco va nella penisola "anche per mettere la nostra Chiesa in prima linea nella missione. Una grande responsabilità davanti alle tante sfide della nostra società". Un capitolo a parte per la riconciliazione con il Nord: "Speriamo in un grande gesto di pace anche se è difficile. Mi piacerebbe che il papa almeno possa benedire Kim Jong-un e la presidente Park augurando loro un futuro di pace".
    27/06/2014 COREA - VATICANO
La visita del Papa in Corea vista dalla "collina dei martiri"
Bernardo Cervellera
Il santuario di Jeoldusan ha testimoniato il martirio di decine di cristiani decapitati durante le persecuzioni perché fedeli a Cristo e alla Chiesa. "Il loro sangue - racconta il rettore della chiesa - ci incoraggia nella fede. Anche se Francesco non verrà qui da noi la sua testimonianza del cuore ce lo rende vicino". Per prepararsi all'arrivo del pontefice si promuove la lettura e la comprensione dell'Evangelii Gaudium. L'aiuto quotidiano ai familiari delle vittime della tragedia del Sewol e la necessità di evangelizzare il mondo dell'economia e del lavoro.
    27/06/2014 FILIPPINE - NIGERIA
Manila studentesse in piazza per la liberazione delle giovani sequestrate da Boko Haram
Almeno 4mila ragazze dalle elementari alle superiori hanno dimostrato per le vie della capitale. Brandendo cartelli e intonando slogan esse hanno chiesto il rilascio delle oltre 200 nigeriane rapite dal gruppo islamista. E hanno rilanciato al diritto allo studio per le donne. Distribuiti volantini ai pendolari.